Disfunzione erettile: Cause, cosa fare e qualche rimedio utile

La disfunzione erettile è una malattia che consiste nell’incapacità di ottenere un’erezione o nella difficoltà nel mantenerla durante un rapporto sessuale proprio come riportato dal sito del Ministero della salute.

Questa patologia può insorgere sia in giovane età e sia in età avanzata e può interessare brevi periodi della propria vita o diventare un problema di più lunga durata.

Come riportato dal SIAMS (Società italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità) a soffrire maggiormente di questa patologia sono le popolazioni del Sud Est Asiatico e degli Stati Uniti. Per quanto riguarda la popolazione italiana l’unico studio effettuato da Parazzini (Parazzini F, Menchini Fabris F, Bortolotti A, et al. Frequency and determinants of erectile dysfunction in Italy.

Si dimostra che su un campione di 2000 soggetti il 12.8% soffre di una forma di disfunzione erettile che se estesa a tutta la popolazione italiana sono circa 3 milioni di soggetti che ne soffrirebbero. Inoltre questo studio conferma che si ha un aumento significativo di casi con l’avanzare dell’età.

Cause della disfunzione erettile:

Disfunzione erettileLa scienza è ormai d’accordo che le cause della disfunzione erettile possono essere molteplice infatti è definito come una “malattia multifattoriale” ovvero quel tipo di malattie che dipendono sia da fattori genetici e sia da fattori ambientali.

È facile convincersene in quanto l’atto dell’erezione è stato definito come neuro-endocrino-vascolare, cioè all’erezione contribuiscono fattori neurologici, ormonali e vascolari e basta che anche uno di essi sia compromesso affinchè la catena si interrompa. In particolare, possiamo distinguere tre possibili cause:

  • cause organiche
  • cause neurologiche
  • cause psicologiche

Andiamo quindi ad analizzare le singole cause:

  • Cause Organiche:

Con cause organiche si intendono quelle cause che provocano un malfunzionamento dell’apparato in quanto interferiscono fisiologicamente con esso. Ad esempio, un problema ai vasi sanguigni caratteristico di persone che soffrono di pressione alta, diabete, colesterolo alto, calo fisiologico del testosterone o problemi cardiaci.

Nel caso di persone che soffrono di pressione alta i vasi sanguigni presenti nel pene fanno difficoltà a dilatarsi, ciò comporta un minore afflusso di sangue e quindi una difficolta a mantenere l’erezione o in casi gravi anche ad una completa assenza di erezione.

Ma anche i problemi cardiovascolari possono portare ad una disfunzione erettile in quanto possono provocare un restringimento delle arterie penine. Difatti la disfunzione erettile può essere considerato un buon campanello d’allarme per problemi cardiovascolari.

Secondo uno studio pubblicato sull’International Journal of Clinical Practice su 174 pazienti affetti da disfunzione erettile il ben 30% aveva un alto rischio di sviluppare problematiche cardiache. Un’altra causa può essere impugnabile alla parte ormonale in gioco.

Specialmente nei pazienti adulti la disfunzione erettile può essere causata da una fisiologica diminuzione di testosterone nel sangue.

  • Cause Neurologiche

Per cause neurologiche si intendono quelle problematiche che, interessando i nervi, non permettono un ottima comunicazione elettrica. Tra queste cause possiamo trovare lesioni cerebrali e del midollo spinale e/o dei nervi periferici.

  • Cause Psicologiche

Stress, ansia e depressione sono tra le principali cause responsabili della disfunzione erettile causata da problemi psicologici. In genere durante un periodo di forte stress o di ansia è normale soffrire di disfunzione erettile in quanto il segnale che viene inviato al pene può essere affetto dal nostro stato mentale.

In caso caso si può anche assistere ad una disfunzione erettile occasionale (cioè non patologica) causato solo da uno stato emotivo momentaneo. Certo è che se questo stato emotivo è persistente bisognerà consultare ad esempio uno psicoterapeuta.

Nel caso della depressione, i già bassi livelli di serotonina, diminuiscono la libido che è la responsabile dell’aumento del testosterone in circolo nel corpo durante l’atto sessuale. In questo modo viene a mancare quindi l’ormone responsabile dell’erezione.

Rimedi alla disfunzione erettile:

Come primo passo consultare il proprio medico è obbligatorio. Sarà proprio lui che nel caso aver accertato una disfunzione erettile vi indicherà il percorso da seguire e le visite specialistiche da effettuare.

É inolte molto importante seguire uno stile di vita sano come documentato da uno studio italiano pubblicato sull’Asian Journal of Andrology che porta lo stile di vita e la nutrizione come tema centrale per quanto riguarda la prevenzione.

Per questo motivo è necessario smettere di fumare e di assumere alcool, infatti la nicotina è una sostanza vasocostrittrice ovvero restringe le arterie diminuendo l’afflusso di sangue, l’alcool invece aumenta la depressione e l’ansia che come abbiamo visto sono nemiche di un corretto funzionamento dell’apparato genitale.

Anche l’alimentazione è molto importante in quanto una sana alimentazione riduce la possibilità di soffrire di diabete, colesterolo e obesità e inoltre apporta una giusta dose di sali minerali utili ai nostri nervi e al sistema cerebrale.

Si potrebbe ricorrere a degli integratori per la disfunzione erettile, prodotti come Tauro Plus, non fanno miracoli ma è un buon aiuto.

Lascia un commento