Curcuma: I benefici, le proprietà e le controindicazioni

A guardarla la si potrebbe confondere con lo zenzero, perchè apparentemente ha una radice simile, ma tagliando la polpa interna risulterà subito il colore molto più arancione e vivido. Questa è la curcuma, appartenenente alla famiglia delle Zingiberaceae che comprende molte decine di specie.

La pianta si presenta con delle lunghe foglie e dei fiori da colore bianco e rosa e generalmente è coltivata in Asia, Africa e India, paesi in cui è entrata a far parte dell’alimentazione quotidiana.
Non solo questa pianta è nelle cucina di tutto il mondo, ma essendo così colorata e dall’acceso colore ocra, è utilizzata anche per le tinte degli abiti.

Il suo colore è utile, infatti, sia per la tintura tessile, ma anche per conferire al cibo quel colore giallo/ocra tipico della curcuma. Per esempio è presente in alcuni formaggi, nella senape o come componente del curry, già di per sè insieme di numerose spezie.

OffertaBestseller No. 1
Vitamaze Curcuma e Piperina plus Vitamina C ad alto dosaggio in capsule, 120 capsule vegan, prodotto...
  • Prodotto di qualit tedesca, curcumina ad alto dosaggio (1440 mg polvere di curcuma per dose giornaliera) con capsula di dimensioni normali.
Bestseller No. 2
Curcuma Biologico - 400 mg - 200 compresse
  • Curcuma Biologico - 400 mg - 200 compresse
Bestseller No. 3
Prima Curcuma Bio Potenziata | Curcumina Alto Assorbimento | Biodisponibilit 45x Superiore Al Pepe...
  • 1 CURCUMA BIO POTENZIATA: Nutri & Co lancia la prima curcuma conciliante alto assorbimento e agricoltura biologica. Fino ad oggi, era necessario scegliere tra una formula bio, ma difficilmente...
Bestseller No. 4
Curcuma Bio 1440 mg con Piperina e Zenzero - 180 Capsule di Curcuma e Piperina Vegana ad Alto...
  • PERCH LA CURCUMA BIO DI NUTRAVITA CON PIPERINA E ZENZERO? - La nostra fornitura di 3 mese di capsule di curcuma nio ad alta resistenza stata formulata per fornire ogni dose da 1440 mg: 1340 mg di...
Bestseller No. 5
Curcuma in polvere BIO - 250g - radice di curcuma preziosa - lat. curcumin - busta richiudibile -...
  • CURCUMA IN POLVERE BIO contiene al 100% radice di curcuma pura ed essiccata da coltivazione biologica. Lat. curcuma longa. Senza distaccanti, riempitivi o solventi di eluizione. Natura pura.
Bestseller No. 6
Curcuma Piperina Plus Zenzero Vitamina C-130 cpr-Altissimo Dosaggio Naturale Di Estratto Curcuma...
  • BENEFICI NATURALI: La nuova formula di ultima generazione dellintegratore in formato XL made in Italy con estratto di curcuma - estratto di piperina plus - estratto di zenzero e vitamina C che con le...
Bestseller No. 7
Curcuma Curcumina Biologica 600mg, 365 Capsule (Scorta per 1 Anno) con Pepe Nero Biologico | Adatto...
  • MASSIMA POTENZA, CAPSULE VEGETARIANE E VEGANE - La nostra Curcuma Biologica in dosi da 600mg, il doppio di molti marchi concorrenti. Molti concorrenti pubblicizzano un dosaggio elevato, ma riferito...

Proprio a proposito di questo la curcuma prende il nome dal sanscrito “Kum-kuma” e costituisce il maggiore ingrediente del curry indiano. La specie che è più largamente usata è quella della Curcuma longa, ma se ne utilizzano, poi, anche molte altre che possono soddisfare tutti i palati, come per esempio la curcuma xanthorrhiza e la curcuma zeodaria.

La temperatura ideale perchè possa crescere deve rimanere tra i 20 e i 30 gradi e devono esserci numerose precipitazioni affinchè possa trovare il giusto nutrimento. Una parte dei rizomi, ciòoè la parte sotterranea, viene conservata in modo da poter essere utilizzata per la coltivazione nella stagione seguente.

Inutile dire che la curcuma è arrivata da noi in tempi abbastanza recenti, almeno per ciò che concerne l’utilizzo nelle cucine casalinghe. E’ invece una spezia molto comune in tutte quelle cucine dell’est Asiatico dove viene coltivata: India e Pakistan ne fanno un cardine della loro alimentazione.

Il rizoma, se non viene mangiato fresco, viene lasciato bollire fino a 40 minuti e poi lasciato asciugare perchè possa diventare la polvere giallo-arancio che conosciamo.
Questa tinta la assume proprio grazie alla curcumina, il principio attivo della curcuma che di per sè è lievemente piccante e amaro.

Mentre da noi il colorante naturale di alcuni piatti, per esempio il riso, è sempre stato lo zafferano, nei paesi sopra citati lo è stata la curcuma che ha un assunto il nome di zafferano d’Oriente.

Proprietà della Curcuma:

Curcuma

Per i suoi valori intrinsechi, la curcuma viene utilizzata ampiamente nelle ricette vegane perchè può sostituire il colore giallo del tuorlo d’uovo precluso.

E’ ricco di magnesio e potassio e può essere inserito in alcune zuppe, minestre, nel riso, per aumentare l’apporto di nutrienti essenziali al nostro organismo.

La curcuma è utile anche per apportare antiossidanti e molecole ad azioni antinfiammatorie.

Per i suoi nutrienti, in Cina sono molti anni che viene studiata per capire meglio il suo effetto sui disturbi dello stomaco e del fegato. Addirittura la si usa come medicinale per alcune malattie che interessano la pelle, i polmoni e l’apparato gastrointestinale, nonchè i disturbi epatici e certe volte anche le distorsioni o le ferite. In forma di succo fresco sembra essere efficacie per la varicella, l’herpes, le allergie e l’eczema.

Tutte queste proprietà sembrano essere riconducibili agli oli essenziali che possiede e che favoriscono, per esempio, la formazione di bile e il suo deflusso nella parte intestinale oppure lo smaltimento del colesterolo in eccesso.

Il consumo consigliato della curcuma si aggira intorno ai gr. 1,5 – 3 giornaliera in polvere o succo, meglio non in tisana poichè l’idrosolubilità dell’olio essenziale ne renderebbe vana l’assunzione.

L’ideale sarebbe sempre sapere da dove arrivi e che non abbia delle contaminazioni; l’uso eccessivo o comunque un po’ esagerato non è consigliato per chi soffre di calcoli biliari.

Bisogna considerare non solo la curcuma isolata, ma anche quella presente in altre spezie, come il curry di cui rappresenta la maggior parte della composizione.
In generale è sempre meglio non abbondare per evitare dolori di stomaco.

Prezzi eccessivamente bassi possono non essere sintomo di autenticità del prodotto, per cui meglio diffidare di quegli estratti di cui non è ben chiara la provenienza. A volte, i più fraudolenti, sostituiscono parte della vera sostanza con delle percentuali di ossido piombo e anche il colore, da giallo ocra diventa rossastro e arancione, allontanandosi dall’originale oro.

Oltre a metterla nei primi piatti, con particolare riferimento al riso di cui è principe, la curcuma la si può grattugiare sulle verdure o sull’insalata o ancora può essere quell’elemento esotico all’interno di frullati o centrifughe.

Ha un sapore che non passa inosservato, deve assolutamente piacere, ma può anche costituire un elemento di varietà in un piatto che si è sempre consumato nella stessa maniera.

Particolare è il cosiddetto Golden Milk, un latto che la medicina ayurvedica consiglia di consumare 40 giorni di fila, composto da un latte vegetale e un cucchiaino di polpa di curcuma frullata con zenzero e olio di mandorle.

Lascia un commento