Alopecia: Sintomi, cause, diagnosi e rimedi

L’alopecia rappresenta una delle problematiche più diffuse al mondo, si tratta di un eccessiva caduta dei capelli che provoca in poco tempo il fenomeno del diradamento. Le cause che scatenano questa patologia sono tanti, l’alopecia può derivare da un fattore genetico, ereditario o per via della scorretta alimentazione o a causa di un forte stress.

Alopecia – Cos’è e quali sono i sintomi?

L’alopecia provoca la caduta dei capelli in maniera veloce e provoca appunto la perdita totale di questi ultimi. Esistono varie tipologie di alopecia tra cui:

• L’alopecia androgenetica
• L’alopecia areata

La prima forma di alopecia si manifesta per via di un aumento del dildrotestosterone chiamato anche DHT o a causa di un pericoloso ormone per il follicolo del capello. In questo caso specifico lo sfoltimento avviene in maniera principali nella zona frontale della testa e nella parte più in alto.

Le vittime più predisposte a questo fenomeno sono principalmente gli uomini, che superata una certa età (dai 30 ai 50 anni) si presenta il problema dell’alopecia. Molte anche sono le donne che soffrono della perdita dei capelli soprattutto durante e dopo la menopausa.

L’alopecia areata invece tende a far perdere i capelli soltanto in alcune parti della testa. Quest’ultima si manifesta a causa di uno squilibrio ormonale o per via di un problema all’interno dell’organismo.

Quali sono le cause principali dell’Alopecia?

Cause Alopecia

Le cause che scatenano il fenomeno della perdita dei capelli (l’alopecia? si manifesta a seconda di molteplici fattori. I motivi per cui si presenta possono derivare in base:

• A un malfunzionamento del sistema immunitario
• A un aumento del DHT
• A conseguenze di farmaci, trattamenti o cure particolari
• Ad un periodo di forte stress

A contribuire alla comparsa dell’alopecia è l’alimentazione che se scorretta contribuisce a far comparire questo spiacevole fenomeno.

Nel caso in cui la caduta dei capelli diventa sempre più evidente è necessario sottoporsi ad un vero e proprio esame clinico. Si tratta di una diagnosi semplice e veloce che serve a verificare lo stato della malattia e a identificare il tipo di alopecia.

Tra le tecniche più diffuse e conosciute per studiare il capello è è l’analisi del tricogramma. Attraverso questo esame si ha la possibilità di osservare e analizzare la ricrescita del capello. Oltre che a studiare il ciclo di quest’ultimo è necessario sottoporsi anche all’esame pulling, grazie a questo sistema si potrà vedere la salute e lo stato di malattia dei capelli.

Nel caso in cui la situazione tende ad aggravarsi in maniera evidente è indispensabile effettuare un ulteriore diagnosi ovvero la biopsia, che risulta utile per studiare appunto il cuoio capelluto.

Come curarla?

Una volta effettuata la diagnosi è essenziale curare l’alopecia attraverso varie cure.

Il bulbo pilifero deve essere protetto in maniera particolare anche attraverso l’alimentazione. I molluschi, il pollo e il manzo sono tutti alimenti che contribuiscono a rafforzare il cuoio capelluto in modo del tutto efficiente.

Tra i cibi più consigliati per assicurare un’ottima salute del capello rientrano: il tè verde, verdure, frutta, olio extravergine d’oliva bio e tanti altri alimenti. Questi ultimi sono costituiti da polifenoli, elementi essenziali per rendere più forte e sano il bulbo pilifero.

Seguire una dieta sana ed equilibrata è essenziale non soltanto per il benessere del capello ma per l’intero sistema immunitario. Motivo per cui cibi come insaccati, liquori, carne, ecc.. rappresentano degli alimenti dannosi per la salute della persona. Prevenire è sempre meglio che curare, per questo è consigliato mangiare sano e in maniera corretta.

Alcuni rimedi all’Alopecia:

Tra i rimedi più conosciuti per combattere l’alopecia sono gli oli essenziali, tra cui:

• L’olio essenziale di lavanda
• L’olio essenziale di rosmarino
• L’olio essenziale di timo

La circolazione tende a rallentarsi nel caso in cui si manifesta il problema dell’alopecia, queste tipologie di olio essenziale consentono di stimolare la microcircolazione grazie alla loro funzionalità. Questi ultimi fungono da veri e propri detossinanti che agiscono direttamente entrando a contatto con la pelle.

Il Cherry Plum rappresenta uno dei rimedi migliori e naturali per contrastare l’alopecia. Conosciuto come il fiore di Bach attraverso le sue proprietà si potranno ricevere una serie di benefici anche sotto al punto di vista di mantenere una calma interiore anche dinanzi al fenomeno del diradamento. Se pur questa situazione non è delle migliori è necessario mantenere la calma assoluta.

Le donne in caso di sfoltimento possono fare uso di alcune soluzioni a base di estrogeni (per uso topico) o di progestinici.

Mentre gli uomini possono ingerire per via orale dei farmaci per rallentare e cercare di fermare la perdita dei capelli.

Uno di questi molto efficace e che sta riscontrando un grande successo è la lozione Foltina Plus.

I corticosteroidi invece sono i rimedi che nella maggior parte dei casi sono consigliate a chi soffre di alopecia areata. Infine per alleviare lo sfoltimento è sempre consigliato usare delle lozioni anticaduta, si tratta di prodotti naturali che aiutano a dare benefici al cuoio capelluto favorendone la ricrescita.

Lascia un commento